Mission is Possible: Giovani ed Esperienza Missionaria, Capitolo III

Giovani ed esperienza missionaria

Il servizio civile a San Paolo del Brasile. Di Beatrice Rosetti

Mi chiamo Beatrice, ho 22 anni e sto svolgendo il mio servizio civile in Brasile a San Paolo.
Prima di raccontare della mia vita nella periferia di questa cittá enorme, vorrei dire chi sono e come sono giunta a questa scelta.
Ho studiato presso l´Istituto Tecnico Economico di Forlí e dopo essermi diplomata mi sono iscritta all´universitá di Bologna scegliendo il corso ‘Relazioni Internazionali e Diplomatiche’. Giá da allora, nel mio cuore c´era il desiderio e l´idea di studiare in altri paesi e vivere all´estero. Infatti cosí é stato: ho partecipato al bando erasmus durante il secondo anno di studi a Budapest e il terzo anno attraverso una borsa di studio a Buenos Aires.
Da quando ero adolescente sentivo il desiderio di dedicare un tempo della mia vita per vivere a contatto e vicino ai poveri. Nel cuore e nella mente sempre due grandi Santi mi hanno ispirata: prima di tutto Santa Madre Teresa di Calcutta e poi San Francesco d´Assisi.
Con la fede e la perseveranza della Prima e il desiderio di portare ai poveri la stessa allegria e gioia di vivere del Santo. Cosí sono partita tramite la Comunitá Missionaria di Villaregia per una esperienza di un anno alla estrema periferia di San Paolo, letteralmente all´interno di un contesto di favelas e di forte disagio sociale: droga e criminalitá in prima analisi.

Vale la pena dire qualcosa di piú su questo enorme paese che conta 200 milioni di abitanti. Il Brasile é parte dei BRICS countries. Questa sigla indica i 5 Stati e le loro formidabili economie in via di sviluppo: Brasile, Russia, india, Cina e Sud America. Cinque giganti che, per estensione territoriale, tasso demografico e ricchezza di materie prime, erano in procinto di conquistare il mondo, visto l´esponenziale livello di crescrita del loro PIL. Poi, negli anni successivi, alcune attese vennero disattese: é il caso del Brasile che, complici una serie di fattori, come l´elevato debito pubblico, la crisi politica e la corruzione, subí una brusca frenata nella sua corsa verso la crescita economica. Il Brasile é un paese affascinante e incompiuto: l´abbondanza di risorse si contrappone al centrale e rilevantissimo problema dell´ingiustizia sociale. Cittá modernissime ospitano quartieri residenziali super ricchi e contemporaneamente, periferie squallide, le cosiddette “favelas”, abitate da una umanitá dolente e poverissima.

Quest´ultimo é il contesto all´interno del quale si inserisce la missione di Villaregia e anche il progetto a cui lavoro.
Il centro in cui lavoro si chiama Centro Infanto Santa Julia. Insieme al resto dell´equipe lavoriamo con circa 170 ragazzi dai 5 ai 14 anni. Questi ragazzi vivono in un barrio di favelas estremamente povero, che non mostra molte altre possibilitá se non quella di trascorrere la giornata per strada e essere quindi vittima di violenze, abusi, traffico di droga ecc. Dentro questa realtá nasce proprio il Centro Infanto, che cerca di rispondere a questa emergenza sociale proponendo attivitá di vario tipo. Ad esempio io attualmente sto facendo un laboratorio di inglese e sto lavorando anche a un corso sull´affettivitá. È una sfida grande questo lavoro, perché spesso noi educatori sociali siamo gli unici riferimenti nella vita di questi ragazzi. Queste vite sono una grande responsabilitá per me, per noi.
Questa esperienza di vita si sta rivelando veramente una grandissima crescita personale non solo a livello culturale ma soprattutto a livello umano. Scegliere di stare con questi poveri per me é scegliere di stare con Gesú, perché sono loro i Suoi preferiti. E chissá che una volta tornata in Italia, questa sobrietá, umiltá e semplicitá dei poveri che sto viviendo qui si possa trasformare per me in un vero e proprio stile di vita. La missione non puó e non deve finire qua!
Per questo consiglio e auguro a tutti coloro che ne sentono il desiderio, di vivere una esperienza nella vita di questo livello, proprio perché non é tempo perso ma tutto guadagnato!
Sarei felice di aiutare chi avesse desiderio di partire e avesse qualche dubbio o domanda a riguardo!
Il mio facebook é: Beatrice Rosetti
Email: beatrice0.rosetti@gmail.com
Un abbraccio da San Paolo!
Beatrice Rosetti

CAMBIA VITA OGGI

Finché la povertà, l’ingiustizia e la disuguaglianza persistono, nessuno di noi può veramente riposare.

MISSIONE
MISSIONE
2018-02-21T17:08:04+00:00